curriculum

Sono Specialista in Neuropsicologia dall’anno 2008 (specializzazione quinquennale presso la Scuola di Neuropsicologia dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, I.R.C.C.S. “Fondazione Santa Lucia”), dopo aver conseguito la laurea in Psicologia ad indirizzo clinico (vecchio ordinamento) nell’anno 2002 presso l’Università degli Studi “La Sapienza” ed aver frequentato con profitto il Corso di Alta Formazione in Neuropsicologia dell’Età Evolutiva (Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche dell’Età Evolutiva di Roma).

Ho perfezionato gli studi nel 2010, completando il Master Universitario di I Livello in Neuropsicologia e Riabilitazione dei Disturbi Emotivo-Comportamentali Acquisiti, presso l’Università “Lumsa” ed in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera “S. Camillo-Forlanini” di Roma.

Sono iscritta all’Albo dell’Ordine degli Psicologi del Lazio dall’anno 2004.

Dall’anno 2003 al 2010, all’interno della UOC di Neurologia dell’Ospedale “S. Camillo de Lellis” di Rieti, sono stata Psicologo membro staff responsabili del “Progetto Alzheimer” (studio prospettico sull’epidemiologia della Malattia di Alzheimer), promosso dal Comune di Rieti e dalla AUSL di Rieti.

Ho partecipato come relatrice a diversi convegni organizzati dalla AUSL di Rieti, dalla ASL RM/C e Neurologi del Lazio, promuovendo le neuroscienze anche in qualità di autore di poster scientifici (Accademia LIMPE/DISMOV, Torino 2015; SINDEM, Genova 2015; SINDEM, Firenze 2014; LIMPE, Roma 2013; SINDEM, Napoli 2012; Istituto Superiore di Sanità, Roma 2009; XLVIII Congresso Nazionale della SNO, Milano 2008; ed altri).

Dall’anno 2005 al 2012 ho collaborato con l’Amministrazione Comunale della Città di Rieti, Servizio Socio-Assistenziale, occupandomi del supporto psicologico ai familiari di pazienti affetti da Demenza, all’interno del Progetto Sperimentale “Assistenza domiciliare dei pazienti con malattia di Alzheimer e supporto psicologico ai loro caregivers”; finanziato dalla Regione, promosso dall’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Rieti e dalla UOC di Neurologia dell’Ospedale “S. Camillo de Lellis” di Rieti.

Dall’anno 2006 al 2008 mi sono occupata della diagnosi neuropsicologica e del supporto psicologico a pazienti affetti da Sclerosi Multipla afferenti alla U.O.C. di Neurologia della AUSL di Rieti, nell’ambito di un Progetto Sperimentale finanziato dalla Fondazione Serono.

Sono docente di “Psicologia Generale”, per il I anno del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università degli Studi “Sapienza”, Facoltà di Medicina ed Odontoiatria, Ospedale S. Camillo de Lellis di Rieti (dal 2011); ho svolto incarichi di docenza di  “Psicologia Generale”, per il I anno del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche dell’Università degli Studi “La Sapienza”, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Ospedale S. Camillo-Forlanini di Roma (a.a. 2008-2009, 2009-2010), di “Psicologia Clinica” per il III anno del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche dell’Università degli Studi “La Sapienza”, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Ospedale S. Camillo-Forlanini di Roma e per il I anno del Corso di Laurea in Tecniche di Perfusione Cardiovascolare dell’Università degli Studi “La Sapienza”, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Ospedale S. Andrea di Roma (a.a. 2008-2009).

Per il I anno del Corso di Laurea in Tecniche di Neurofisiopatologia dell’Università degli Studi “La Sapienza”, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Ospedale S. Andrea di Roma, sono stata docente di “Psicologia Clinica”, coordinatore del corso integrato “Igiene, Assistenza Infermieristica e Psicologia” e relatore di tesi negli a.a. 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008.

Svolgo attività libero-professionale in qualità di Psicologo, Specialista in Neuropsicologia.

Mi occupo principalmente della valutazione neuropsicologica in ambito clinico e medico-legale e di riabilitazione neurocognitiva (individuale e di gruppo), nel trattamento degli esiti da lesioni acquisite nell’adulto. Effettuo supporto psicologico e corsi di formazione ai familiari di pazienti affetti da demenza per meglio gestire i disturbi emotivo-comportamentali e la complessità del ruolo assistenziale.

Offro un contributo nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi emotivo-comportamentali acquisiti, nel pieno rispetto dell’attuale modello bio-psico-sociale.