laboratorioPresso il mio studio conduco un laboratorio di stimolazione neurocognitiva, un ambiente dedicato a pazienti affetti da demenza o da altre patologie del Sistema Nervoso Centrale con decadimento cognitivo di grado lieve-moderato (Parkinson, Paralisi Sopranucleare Progressiva, Encefalite Limbica, Sclerosi Multipla ed altre), un luogo di incontro nel quale è possibile esprimersi liberamente.

Nasce con lo scopo di mantenere e potenziare le abilità cognitive e funzionali residue attraverso attività strutturate in piccoli gruppi, 4-6 persone, organizzati in base alla tipologia di compromissione cognitiva e deficit. Il criterio di esclusione è la presenza di disturbi comportamentali importanti e patologie psichiatriche tali da inficiare sullo svolgimento delle attività del gruppo.

Le attività di stimolazione cognitiva e gli esercizi proposti prevedono l’uso di materiale audio-visivo, carta-matita, computerizzato e didattico-creativo. Il programma terapeutico-riabilitativo è strutturato sulla base:

  • del profilo neuropsicologico, definito con una valutazione neuropsicologica, prima di inserire il paziente nel gruppo;
  • degli interessi e del livello socio-culturale del paziente stesso.

E’ mia cura la pianificazione e progettazione dell’intervento terapeutico nella scelta del materiale e delle diverse attività, lo svolgimento delle quali avviene sotto la mia diretta supervisione e per alcune è prevista la presenza e l’intervento di un terapista occupazionale.

Il laboratorio prevede incontri settimanali della durata di 90 minuti ciascuno, presso il mio studio di Rieti.

Ulteriori informazioni si possono richiedere attraverso la pagina contatti